Come fare una buona manutenzione del tuo giardino

Le pulizie di primavera? Apparentemente sono molto lontane ma… ti conviene iniziare a pensarci! Se vuoi fare una buona manutenzione del tuo giardino, inizia dall’esterno, raccogliendo le foglie che sono sopravvissute all’inverno e stendendo la pacciamatura nelle aiuole e sotto le siepi. Un sottile strato di pacciamatura proteggerà infatti le piante dalla siccità e terrà a bada le erbacce. Controlla inoltre i rubinetti esterni.

Se poi nel tuo giardino ci sono degli alberi, falli ispezionare da un giardiniere certificato, che può controllare se ci sono segni di malattie o rami morti che meriterebbero di essere tagliati. Non sottovalutare questa parte delle cure, perché un occhio non addestrato potrebbe perdere i segni di danni, e un albero morto o morente rappresenta un pericolo per la sicurezza per te, la tua casa e le proprietà vicine.

Passate poi a occuparti dei prati: pianta le piante perenni, innaffiale, concima il prato, e così via. Ricordati anche di usare dei buoni tosaerbe, ma che non siano troppo stressanti sul terreno: i rasaerba sono molto utili, ma generalmente non sono molto cauti con il terreno. Dunque, limitati ad usarli poche volte l’anno, preferendo invece altri sistemi meno traumatici per una cura più frequente. Inoltre, il rasaerba dovrebbe sempre essere oggetto di una buona manutenzione: abbi dunque cura di far affilare le lame, cambiare la candela e fare qualsiasi altra manutenzione necessaria. Spenderai un po’ di più, ma i risultati in termini qualitativi saranno ampiamente ricompensati da ogni investimento in tal senso.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi