La quotazione di Amazon in Borsa

Dopo meno di due anni di attività, Amazon.com è diventata una società per azioni nel maggio 1997 con una prima offerta pubblica di vendita (IPO) di tre milioni di azioni ordinarie. Con il ricavato dell’IPO, Bezos ha potuto lavorare per migliorare il suo già produttivo sito web e per migliorare le capacità di distribuzione dell’azienda.

Per contribuire ad ampliare le capacità di distribuzione dell’azienda e per alleviare la tensione sul centro di distribuzione esistente che proveniva da un così alto volume di ordini, nel settembre 1997 Bezos annunciò che Amazon.com avrebbe aperto un centro di distribuzione sulla East Coast a New Castle, Delaware.

Ci fu anche un’espansione del 70 per cento del centro di Seattle dell’azienda. I miglioramenti hanno aumentato le capacità di stoccaggio e spedizione dell’azienda e ridotto il tempo necessario per evadere gli ordini dei clienti. Il sito del Delaware non solo ha avvicinato Amazon.com ai clienti della East Coast, ma anche agli editori della East Coast, riducendo il tempo di ricezione di Amazon.com.

Con i nuovi centri in funzione, Bezos ha fissato un obiettivo per l’azienda del 95% di spedizione in giornata degli ordini in magazzino, ottenendo gli ordini ai clienti molto più velocemente di prima.

Un’altra area di crescita per Amazon.com è stata il successo del suo programma “Associate’. Istituito proprio nel luglio 1996, a poca distanza dalla sua quotazione, il programma ha permesso ai singoli individui con il proprio sito web di scegliere libri di interesse e di inserire annunci per loro sui propri siti, consentendo così ai visitatori di acquistare quei libri.

Il cliente era sostanzialmente connesso ad Amazon.com, che si occupava di tutti gli ordini. Ai soci sono stati inviati rapporti sulle loro vendite ed è stata applicata una commissione dal 3 all’8% sui libri venduti sui loro siti. Il programma Associates ha iniziato a decollare a metà del 1997, quando Amazon.com ha stretto una partnership con Yahoo, Inc. e America Online, Inc. Entrambe le società hanno accettato di dare ad Amazon.com ampie capacità promozionali sui loro siti, due dei siti più visitati sul Web. Mentre il successo continuava, Amazon ha colpito anche molti altri siti popolari, tra cui Netscape, GeoCities, Excite e AltaVista.

Mentre l’azienda continuava a crescere nel 1997, Bezos ha annunciato in ottobre che Amazon.com sarebbe stato il primo Internet retailer a raggiungere la pietra miliare di un milione di clienti. Con clienti in tutti i 50 stati e ora in 160 paesi in tutto il mondo, ciò che era iniziato in un garage di Seattle era ora un’azienda con 147,8 milioni di dollari di vendite annuali.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi