Qatar: economia del Paese che ospita i Mondiali di calcio

Il Qatar è un piccolo Paese situato in Medio Oriente. Ospiterà la Coppa del Mondo di calcio nel 2022. Sarà la prima volta che la Coppa del Mondo si terrà nel mondo arabo. Il Qatar ha una popolazione di 2,6 milioni di abitanti, la maggior parte dei quali sono espatriati. L’economia del Paese si basa sulle esportazioni di petrolio e gas, ma si sta diversificando anche in altri settori come il turismo, l’ospitalità e l’edilizia. In questo post esploreremo l’economia del Qatar e il modo in cui è stata influenzata dall’ospitare la Coppa del Mondo. Parleremo anche delle sfide che il Qatar deve affrontare in termini di economia e infrastrutture.

Le riserve di petrolio e gas del Qatar

Le riserve di petrolio e gas del Qatar sono le terze più grandi al mondo, dopo Arabia Saudita e Venezuela. Il Qatar è membro dell’Organizzazione dei Paesi esportatori di petrolio (OPEC).

Il Paese possiede le maggiori riserve di gas naturale liquefatto (GNL) al mondo ed è il maggior esportatore di GNL. La capacità di produzione di GNL del Qatar dovrebbe aumentare da 77 milioni di tonnellate all’anno (mtpa) nel 2010 a 126 mtpa entro il 2020. Il Paese sta inoltre pianificando la costruzione del più grande impianto di esportazione di GNL al mondo, che avrà una capacità di 77 mtpa.

L’economia del Qatar dipende fortemente dalle esportazioni di petrolio e gas, che rappresentano oltre il 70% delle entrate statali e l’85% delle esportazioni totali. La crescita del settore petrolifero e del gas ha aiutato il Qatar a raggiungere uno dei redditi pro capite più alti al mondo.

L’economia del Qatar prima della Coppa del Mondo

Prima della scoperta del petrolio in Qatar nel 1940, l’economia del Paese dipendeva in gran parte dalla pesca delle perle. Tuttavia, all’inizio del XX secolo l’industria delle perle era in declino a causa della pesca eccessiva e dello sviluppo delle perle coltivate.

La scoperta del petrolio ha trasformato l’economia del Qatar, spingendolo a diventare uno dei Paesi più ricchi del mondo. Il Qatar possiede le terze riserve di gas naturale al mondo ed è il principale esportatore di gas naturale liquefatto (LNG).

I proventi del petrolio e del gas hanno permesso al Qatar di raggiungere un elevato livello di sviluppo economico, con un reddito pro capite tra i più alti al mondo. Il Paese ha investito molto nell’istruzione e nella sanità e ha costituito un grande fondo sovrano.

Tuttavia, l’economia del Qatar sta affrontando delle sfide a causa del calo dei prezzi del petrolio e dei livelli di produzione, nonché delle tensioni in corso nella regione.

L’impatto dei Mondiali di calcio sull’economia del Qatar

I Mondiali di calcio avranno un impatto enorme sull’economia del Qatar. Si stima che l’evento contribuirà per 30 miliardi di QAR (8,2 miliardi di dollari) al prodotto interno lordo (PIL) del Qatar e creerà fino a 500.000 posti di lavoro.

Per prepararsi all’afflusso di visitatori, il Qatar sta investendo molto in progetti infrastrutturali, come nuovi hotel, strade e un nuovo aeroporto. Tutto questo fa parte del piano del Qatar per diventare una destinazione attraente sia per i turisti che per le imprese.

Si prevede che i Mondiali di calcio daranno impulso anche alle esportazioni non petrolifere del Qatar, grazie all’aumento della domanda di beni e servizi qatarioti. Si tratta di una spinta necessaria per l’economia del Paese, che negli ultimi anni è stata duramente colpita dai bassi prezzi del petrolio.

Nel complesso, i Mondiali di calcio avranno un impatto positivo sull’economia del Qatar. Contribuirà a diversificare le entrate del Paese e a creare posti di lavoro in diversi settori.

Il futuro dell’economia del Qatar

Il futuro dell’economia del Qatar si prospetta roseo. Il Paese ha investito molto nelle infrastrutture e si appresta a ospitare i Mondiali di calcio del 2022. Questo porterà senza dubbio un maggior numero di turisti e di opportunità commerciali, dando ulteriore impulso all’economia. Il Qatar possiede anche grandi riserve di petrolio e gas, che continueranno a fornire entrate al Paese negli anni a venire. Con le sue solide prospettive economiche, il Qatar è pronto a diventare una nazione ancora più prospera negli anni a venire.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi