Investire nelle materie prime per coprirsi dal rischio inflazione

L’investimento nelle materie prime è certamente utile per coprirsi contro il rischio di inflazione. Ma in che modo?

Innanzitutto, quando ci riferiamo all’investimento in materie prime parliamo principalmente di impiegare parte del proprio portafoglio in prodotti come petrolio, gas naturale, metalli preziosi, grano e mais. Possono essere scambiate sul mercato dei futures dove i contratti futures sulle materie prime vengono comprati e venduti in un certo momento nel futuro.

Le materie prime proteggono naturalmente dall’inflazione. Di fatti, quando le pressioni inflazionistiche fanno salire i prezzi, anche i prezzi delle materie prime aumenteranno di conseguenza, e gli investitori possono ottenere un buon ritorno su questi investimenti. I prezzi si muoveranno tipicamente in linea con l’aumento dell’inflazione, quindi la persona che investe in loro godrà della crescita che sarà in linea con l’aumento dei costi di beni e servizi.

Ora, dato che c’è una certa volatilità legata al mercato delle materie prime, gli esperti raccomandano di investire in materie prime attraverso un veicolo di investimento diversificato come un fondo comune o un fondo scambiato in borsa.

L’oro è stato storicamente un bene popolare per proteggere il vostro portafoglio di investimenti contro l’inflazione. Poiché i prezzi dell’oro coincidono con l’inflazione, investendo in oro si ha una migliore possibilità di rafforzare il proprio potere d’acquisto sui potenziali ritorni degli investimenti. Anche se possedere oro fisico è preferibile può essere difficile da acquistare a causa della sua maggiore barriera di ingresso. Ma, dice, gli ETF sull’oro forniscono un modo più facile per accedere all’oro. Dunque,  trovare un ETF sull’oro di qualità con un track record è un buon punto di partenza.

Quando si pensa a quanto allocare verso le materie prime nel proprio portafoglio, gli investitori devono prendere in considerazione la diversificazione, perché non sappiamo di anno in anno quale particolare materia prima sovraperformerà: dipende tutto da come gli investimenti “lavorano insieme”. In genere, a seconda della tolleranza al rischio degli investitori, non vogliono sovrappesare una particolare classe di attività. Forse per qualcuno che è più conservatore, il 5% può avere senso, mentre per qualcuno che vuole adottare una strategia più aggressiva potrebbe essere conveniente salire.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi