I prestiti online

prestito onlineAlcune finanziarie ed istituti di credito permettono ai loro clienti di ottenere i prestiti direttamente online, senza recarsi fisicamente presso i loro sportelli.

Come funziona

Molte finanziarie mettono a disposizione dei loro clienti dei siti dove si possono trovare diversi servizi interessanti. Alcune, oltre ad offrire online tutte le informazioni necessarie ad aprire un conto corrente o ad accedere un mutuo, permettono addirittura di richiedere direttamente online un prestito. Per poterlo fare è necessario essere in possesso di una copia digitale dei documenti di reddito e di identità, che potranno essere caricati sul sito della finanziaria, in modo agevole e veloce. Inoltre si dovranno sfruttare servizi quali la firma digitale e la possibilità di compilare dei moduli online. Queste procedure permettono di richiedere un prestito a qualsiasi ora del giorno e della notte e in un qualunque giorno della settimana, senza dover chiedere un appuntamento o prendere delle ore di ferie.

I servizi online

Online si può accedere a finanziamenti finalizzati e non finalizzati, tra cui soprattutto i prestiti per l’acquisto di elettrodomestici o di altri beni, oppure i prestiti personali o con cessione del quinto, che permettono di ottenere cifre di liquidità fino ad un massimo di 60.000 euro. Per poter ottenere questo tipo di finanziamenti è necessario essere in possesso di una incontestabile dimostrazione del reddito mensile, come ad esempio il cedolino della pensione, una busta paga o la copia della dichiarazione dei redditi. Se si ha un reddito di altro tipo, come un affitto o uno stipendio da lavoro con contratto a tempo determinato, è spesso necessario presentarsi allo sportello della finanziaria o della banca, per poter ottenere delle condizioni personalizzate, cosa difficilmente realizzabile online.

La cessione del quinto

Alcuni istituti di credito permettono ai loro clienti di richiedere online anche i prestiti con cessione del quinto. Ad esempio l’INPS consente ai pensionati ed ai dipendenti pubblici di richiedere i piccoli prestiti direttamente sulle pagine del sito dell’ente. Tutte le richieste di prestito presentate all’INPS sono accettate, a patto che il dipendete pubblico che le compila non effettui alcun tipo di errore. Per questo motivo è di fondamentale importante fare molta attenzione al momento della compilazione, in modo da non commettere neppure la minima svista. Fortunatamente sul sito dell’INPS sono presenti anche guide dettagliate che riportano tutte le procedure necessarie all’ottenimento di questo tipo di prestiti; è anche possibile richiedere questi prestiti anche compilando la versione cartacea dei moduli. Maggiori informazioni le trovate sul sito www.cessionedelquintok.com.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi