Cos’è l’inflazione

L’inflazione è la caratteristica che fa sì che il costo dei beni e dei servizi sul mercato, siano portati a crescere.

Economicamente, ci sono due tipi principali di inflazione: da una parte possiamo infatti individuare la c.d. inflazione da trazione della domanda, mentre dall’altra parte possiamo individuare la c.d. inflazione da spinta ai costi.

L’inflazione da trazione della domanda avviene quando i redditi delle persone aumentano, ma la quantità di beni e servizi sul mercato rimane la stessa. Poiché le persone hanno più soldi da spendere, sono disposte a pagare di più per i beni e per i servizi che ambiscono a possedere. In altre parole, la domanda totale aumenterà, e a costanza di offerta, tale scenario farà salire i prezzi. L’inflazione da trazione della domanda è stata descritta dunque come l’abbondanza crescente di denaro sul mercato, ma “a “caccia della stessa quantità di beni”.

Di contro, l’inflazione spinta dai costi avviene quando il costo di produzione dell’oggetto sale. Questo significa che l’offerta totale di un oggetto scende e i prezzi aumentano di nuovo.

In sintesi, l’inflazione può essere rappresentata dall’equazione MV=PQ, dove M è la quantità di denaro disponibile a spendere, V è la velocità con cui il denaro viene speso (in altre parole quante volte un euro viene speso mentre circola nell’economia), P è il prezzo di un oggetto, e Q è la quantità di oggetti disponibili sul mercato. Se M aumenta, allora matematicamente o i prezzi (P) devono aumentare, o la quantità di beni (Q) deve crescere, o la velocità di spesa (V) deve scendere. Se l’offerta di moneta aumenta, e la quantità di beni e la velocità di spesa rimangono gli stessi, i prezzi saliranno.

In generale, l’inflazione “danneggia” le persone. Quando i prezzi aumentano, infatti, le persone non possono più comprare le stesse cose con i loro soldi “costanti”. Le persone a reddito fisso (un reddito che non aumenta quando il costo della vita aumenta) sono particolarmente ferite da questa  condizione, poiché le cose di cui hanno bisogno per sopravvivere sono aumentate di prezzo, ma il loro reddito non è cresciuto in modo contemporaneo.

Ad essere danneggiate potrebbero essere anche le aziende, considerato che non possono investire così tanto nel business, ed è difficile pianificare il futuro se non si sa quale sarà il valore dell’euro.  Alcune persone sono tuttavia “aiutate”, come quelle che sono in debito (cioè, le persone che devono dei soldi): se infatti qualcuno prende in prestito denaro, e l’inflazione fa scendere il valore del denaro stesso, allora il denaro da ripagare non avrà lo stesso valore di quando l’hanno preso in prestito. Fondamentalmente… stanno ripagando meno soldi di quelli presi in prestito!

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi