Cos’è il venture capital

Il venture capital è un tipo di investimento azionario di solito effettuato in aziende in rapida crescita che richiedono molto capitale, o in imprese in fase di avviamento che possono dimostrare di avere un forte piano aziendale. Il capitale di rischio può essere in questo caso fornito da investitori individuali particolarmente facoltosi, fondi d’investimento gestiti professionalmente, organizzazioni specializzate in questo genere di impiego, o sussidiarie di società di investment banking, compagnie di assicurazione o altri ancora.

Quel che generalmente caratterizza gli investimenti in venture capital è che di norma si investe in società private di start-up con un elevato potenziale di profitto. In cambio dei loro fondi, le organizzazioni di venture capital richiedono una percentuale di partecipazione azionaria della società (tra il 25 e il 55%), una certa misura di controllo sulla sua pianificazione strategica e il pagamento di commissioni assortite. A causa della natura altamente speculativa dei loro investimenti, le organizzazioni di venture capital si aspettano un alto tasso di rendimento. Inoltre, spesso desiderano ottenere questo rendimento in un periodo di tempo relativamente breve, tra i tre e i sette anni. Dopo questo periodo, il capitale proprio viene rivenduto alla società cliente o offerto in borsa.

Naturalmente, questo intervento è più difficile da ottenere per una piccola impresa rispetto ad altre fonti di finanziamento, come i prestiti bancari e il credito di fornitura. Prima di fornire capitale di rischio ad un’impresa nuova o in crescita, infatti, i venture capitalist richiedono una valutazione approfondita. Anche allora, tendono ad approvare solo una piccola percentuale delle proposte che ricevono, e generalmente lo fanno condizionando in maniera piuttosto incisiva il futuro della società, visto e considerato che i venture capitalist si attenderanno un ritorno importante del proprio impiego nel breve – meddio termine.

Insomma, le società di venture capital cercano di solito opportunità di investimento con aziende che offrono una crescita rapida e qualcosa di nuovo: una nuova tecnologia o applicazione tecnologica, un nuovo composto chimico, un nuovo processo per la fabbricazione di un prodotto, e così via.

Tra gli svantaggi associati al venture capital, la possibile perdita di controllo effettivo sull’attività e i costi relativamente elevati a lungo termine. Nel complesso, gli esperti suggeriscono che gli imprenditori dovrebbero considerare il capitale di rischio come una delle tante strategie di finanziamento e dovrebbero cercare di combinarlo, se possibile, con il finanziamento mediante indebitamento.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi