Cos’è il NASDAQ e dove è nato

Il mercato azionario del NASDAQ è la più grande borsa elettronica degli Stati Uniti, dove è possibile comprare e vendere delle azioni, ovvero delle parti della proprietà di una società. Il valore di un’azione aumenta o diminuisce a seconda della performance dell’azienda, e questo significa che le persone in genere vogliono comprare le azioni delle aziende che hanno un buon rendimento e vendere le azioni delle aziende che non hanno un buon rendimento!

Le borse (mercati azionari) sono luoghi in cui gli acquirenti e i venditori di azioni si incontrano per fare scambi. Alcune borse, come la Borsa di New York (NYSE), fornivano luoghi fisici in cui avviene il trading. Le negoziazioni del NASDAQ, invece, vengono elaborate dai computer.

Il NASDAQ è comunemente associato, nella mente di molti, ai titoli tecnologici. Mentre molte società più vecchie e più affermate quotano le loro azioni (rendono le loro azioni disponibili per il trading) sul NYSE, molte delle principali società più giovani, come Microsoft, Apple e Google, hanno scelto di quotare le loro azioni sul NASDAQ.

Il mercato azionario del NASDAQ è stato aperto alle contrattazioni l’8 febbraio 1971. Il NASDAQ era originariamente l’acronimo di National Association of Securities Dealers Automated Quotations, ma nel tempo la borsa ha interrotto il suo legame con l’associazione dei commercianti di valori mobiliari che l’ha fondata. Il NASDAQ è stata la prima borsa valori elettronica al mondo. Prima della sua introduzione, gli scambi di azioni in tutto il mondo dovevano essere condotti in un luogo fisico dove i broker (persone che sono autorizzate ad effettuare scambi in una determinata borsa) si incontravano per negoziare gli ordini degli acquirenti e dei venditori che rappresentavano.

Ora, anche se le operazioni del NASDAQ sono sempre trattate elettronicamente, nei primi anni della borsa gli investitori dovevano ancora utilizzare il telefono per effettuare gli ordini di compravendita. Durante un crollo del mercato azionario nel 1987, le persone che facilitavano gli scambi sul NASDAQ hanno smesso di accettare telefonate da piccoli investitori, impedendo a questi individui di negoziare titoli che stavano perdendo valore rapidamente. In risposta a questo guasto del sistema del NASDAQ, la borsa ha stabilito un metodo elettronico per l’immissione di ordini, consentendo ai singoli investitori di negoziare i titoli per via telematica.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi