Forex trading, si attendono i dati di produzione industriale

In una settimana certamente non ricchissima di spunti operativi, l’unica attesa dei mercati è per i dati di produzione industriale per l’area euro, che è attesa in calo di -0,4 per cento mese su mese a giugno dopo il 1,3 per cento su base mensile riscontrato nel corso del mese precedente. La flessione è dovuta ai cali significativi registrati in Germania, Francia, Finlandia e Irlanda, mentre hanno fatto segnare buoni incrementi Italia e Olanda.

Ad ogni modo, se i dati di cui sopra venissero confermati, significherebbe che la produzione rimarrebbe in aumento di 1,3 per cento trimestre su trimestre nel quarto estivo, dopo la semi-stagnazione nei primi mesi dell’anno. Il dato di giugno creerebbe però un effetto statistico sfavorevole sul trimestre estivo.

Per la giornata di domani si attendono invece i dati sulla stima preliminare del Pil tedesco, previsto in aumento dello 0,7 per cento su base trimestrale nei mesi primaverili dopo lo 0,6 per cento trimestrale di inizio anno e, per quanto attiene gli Usa, i dati di vendite al dettaglio e dell’indice Empire.

Per il primo, le vendite al dettaglio del mese di luglio sono previste in aumento di 0,4 per cento mese su mese dopo due mesi di contrazioni consecutive. Per il secondo, rileviamo invece che l’indice Empire della NY Fed ad agosto dovrebbe essere poco variata a 11 da 9,8 di luglio. L’indagine è nell’ultimo anno è stata molto volatile ma mediamente ha mantenuto indicazioni di moderata espansione dell’attività nel settore con segnali di crescita moderata anche per gli indici a 6 mesi.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi