Chi possiede Pfizer e BioNTech?

Pfizer e BioNTech hanno sviluppato il primo vaccino contro il COVID-19. Ma chi c’è dietro queste società? Chi sono i proprietari di tali aziende? E qual è il loro management?

Cominciamo da Pfizer. Albert Bourla è il presidente e l’amministratore delegato di Pfizer, un’azienda che ha sede a New York City. Pfizer ha iniziato la ricerca di un vaccino COVID-19 quando la pandemia è emersa nel gennaio 2020. Bourla è nato in Grecia nel 1961. Ha un patrimonio netto stimato di 26,5 milioni di dollari, anche se la cifra potrebbe essere nella parte bassa a causa dei suoi milioni in azioni Pfizer da solo.

BioNTech è invece una società tedesca che ha collaborato con Pfizer sul vaccino COVID-19 per mesi. Prima della pandemia COVID-19, la maggior parte delle persone non aveva nemmeno sentito parlare di BioNTech. Ora, il nome dell’azienda è regolarmente nelle notizie. BioNTech è stata fondata nel 2008 da marito e moglie Ugur Sahin e Ozlem Tureci. All’epoca, l’azienda era sostenuta da Thomas e Andreas Struengmann, gemelli miliardari dalla Germania.

Nonostante l’azienda sia stata lanciata nella città di Mainz, sia Sahin che Tureci provengono da famiglie di immigrati turchi. Attualmente, Sahin è il CEO di BioNTech e Tureci è il direttore medico. Il valore netto di Sahin è stimato in 3,7 miliardi di dollari.

Per quanto attiene il funzionamento del vaccino, entrambi i vaccini Pfizer-BioNTech e Moderna coronavirus usano lo stesso approccio. La tecnologia inietta geni RNA messaggero, o mRNA, nelle cellule sane, che creano ciò che gli esperti chiamano “proteine spike” per avviare una risposta del sistema immunitario per combattere il virus.

Sahin ha detto alla BBC: “Ci sono un certo numero di aziende di vaccini che ci stanno aiutando ad aumentare l’offerta e in modo da poter avere un inverno normale il prossimo anno”. Mentre gli esperti dicono che questo inverno sarà duro, sembra che possiamo avere una speranza per il prossimo inverno se la vaccinazione di massa avverrà entro l’autunno del 2021.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi